NOVITA'
368,00 IVA Inclusa 22%
NOVITA'
688,00 IVA Inclusa 22%
NOVITA'
920,00 IVA Inclusa 22%
NOVITA'
1.280,00 IVA Inclusa 22%

Serie HPS Killer CREE con doppia tecnologia LED e 3 fasi di crescita

HPS Killer CREE è la rivoluzionaria lampada a LED targata Growledlamp corredata del famoso chip COB della CREE, il CXA1512.

Con questa nuova serie la coltivazione indoor diventa ancora più soddisfacente rispetto alle vecchie lampade HPS: HPS Killer CREE si caratterizzano per un’illuminazione eccellente, consumi bassi e zero sprechi. A un costo altamente competitivo, è possibile ottenere un prodotto dal design ricercato, versatile e di altissima qualità.

L’utilizzo di una doppia tecnologia a LED e di 3 canali regolabili a seconda della crescita della pianta permettono al grower di avere tra le mani lampade che hanno un ruolo determinante nell’eccellenza del prodotto finale, mantenendo i consumi sorprendentemente bassi.

La scelta dei LED COB a marchio CREE è garanzia di un prodotto di altissima livello: CREE, infatti, è il marchio top di gamma nel settore dei led. Un chip in grado di durare fino a 100.000 ore e garantito per 10 anni, il doppio di quanto avviene di solito nelle altre lampade. Per una lampada che ha davvero tutto quello che il coltivatore sogna.

lente 90 gradi bayer alta penetrazione

Luce senza pari con la dotazione del chip CREE CXA1512 e lenti della Bayer

Il grande vantaggio che le lampade HPS Killer CREE regalano è la luce perfetta generata grazie alla presenza del chip COB LED CREE CXA1512.

La scelta di affidarsi al marchio leader e innovatore del settore dei led è stata una valutazione ben ponderata per offrire al grower uno strumento per la coltivazione sempre più performante, attento all’ambiente e molto duraturo.

I chip LED CREE CXA1512 si distinguono anche per la loro estrema longevità: sono progettati per durare circa 100.000 ore.

Un notevole vantaggio rispetto a quanto succede con le lampade classiche, la cui durata arriva al massimo alla metà. A questo si aggiunge anche una garanzia di ben 10 anni.

Sui chip LED COB della CREE è montata una lente a 90 gradi prodotta dall'azienda tedesca Bayer. Questa angolazione permette di direzionare al meglio la luce sulle piante, e, grazie alla particolarità della lente, la luce è irradiata così da penetrare maggiormente nelle foglie meno visibili e più coperte della pianta. Anche i fiori sottostanti, quindi, possono crescere e svilupparsi sani e rigogliosi.

cree cxa 1512 cob
spettro hpskiller cree cxa1512

Una bolletta ridotta all’osso grazie alle 3 fasi di sviluppo Veg, Agro e Bloom con HPS Killer con chip CREE

HPS Killer CREE sono lampade LED basate su un sistema di crescita della pianta regolabile in 3 fasi. La possibilità di selezionare la corretta illuminazione a seconda della fase in cui si trova la coltivazione indoor è un aspetto fondamentale di questo modello, che permette di risparmiare sulla bolletta elettrica.

Prendendo come esempio il modello HPS Killer CREE 6 da 444 Watt: se in un mese di coltivazione si illumina la pianta per 12 ore al giorno in media, si spenderanno 8€ nella fase iniziale (Veg) e nella fase finale (Bloom) della coltura e 16€ massimi per la fase di mezzo (Agro), che è quella in cui il prodotto necessita di maggiore luce.

Canale Veg, quando la pianta è solo un germoglio

Il primo canale di cui sono dotate le lampade a LED HPS Killer CREE è Veg, che rappresenta la fase di germogliazione della pianta.

È un periodo in cui la coltura non necessita di tanta luce: prendendo sempre come esempio il modello da 444 Watt se si tiene accesa l’illuminazione per 12 ore al giorno per un mese si spenderà solamente 8€ di energia elettrica per un consumo reale di 120 Watt!

Tutto questo grazie al meccanismo di cui sono dotate le lampade regolabile grazie ai switch presenti sul lato posteriore.

Canale Agro, quando la pianta cresce

Il canale Agro, invece, regolamenta la fase di crescita della coltura in cui il germoglio si sviluppa fino ad arrivare a circa il 70% di sviluppo della pianta.

Questo è il momento in cui la pianta ha maggiore bisogno di luce per potersi sviluppare forte e rigogliosa. Per questo i costi in bolletta saliranno leggermente fino a un massimo di 16€ al mese per 12 ore giornaliere di illuminazione (sempre prendendo ad esempio il modello da 444 Watt) con un assorbimento reale di appena 240 Watt!

Durante la fase vegetativa la pianta è in grado di beneficiare al massimo di tutta la potenza delle lampade HPS Killer CREE, regolabile tramite appositi switch installati.

Canale Bloom, quando la pianta dà i suoi frutti

Nella fase Bloom la pianta raggiunge il momento della fruttificazione o fioritura. È ormai quasi pronta a terminare la sua crescita e, proprio per questo, non necessita di un’illuminazione totale.

In particolare entrano in gioco le bande luminose a dominante rossa, ultravioletta e infrarossa, che - nel caso della canapa legale - stimolano la pianta a produrre fiori di maggiori dimensioni e resinosi.

Dato che l’intensità della luce si fa più bassa scende anche la spesa elettrica: avendo sempre come riferimento il modello da 444 Watt, illuminando la pianta per 12 ore al giorno in un mese si andrà a spendere nuovamente appena 8€ con un consumo reale di 120 Watt!

Doppia tecnologia a led SMD e COB per una luce sempre sotto controllo

Le lampade HPS Killer CREE sono dotate di una doppia tecnologia a LED, che, in un uno combinato delle due, permette al coltivatore di tenere sempre sotto controllo l’illuminazione che la pianta riceve.

L’utilizzo della classica tecnologia SMD si integra con quello della COB (chip on board) dando origine a una lampada dove non esistono sprechi: viene emessa solo la luce effettiva di cui la coltivazione indoor ha bisogno. Una combinazione eccellente che permette di ottenere ottimi risultati con consumi notevolmente contenuti.

Altre caratteristiche di HPS Killer CREE:

  • Doppi LED ad altissima qualità

Una delle caratteristiche che più mette in evidenza la straordinaria unicità delle lampade HPS Killer CREE è la presenza di una doppia tecnologia a LED sempre e soltanto di altissima qualità.

I 6 LED COB modello CXA1512 del top di gamma CREE sono così suddivisi: 3 da 3000 Kelvin, 3 da 5000 Kelvin per un’illuminazione perfetta.

I classici LED SMD, invece, sono della Epistar (rossi e infrarossi a doppio chip) e della Bridgelux (quelli blu a singolo chip e quelli bianchi a doppio chip).

  • LED full spectrum infrarosso e ultravioletto

Le lampade HPS Killer CREE vantano la presenza di LED full spectrum infrarosso e ultravioletto. Una caratteristica importante che si traduce nella capacità di riprodurre il più fedelmente possibile la luca solare.

La pianta viene così stimolata maggiormente, producendo frutti e fiori più floridi e maggiori sostanze nutritive (come ad esempio la resina nella canapa oppure la vitamina C nelle arance), grazie alla capacità della lampada di arrivare a produrre frequenze di colore fino allo spettro completo.

  • Design ricercato

A caratterizzare le lampade a LED HPS Killer CREE è anche un design molto curato e minimale in cui predomina il bianco. Quasi un richiamo alla sua capacità di emettere una luce controllabile e quanto mai preziosa.

  • Ventole super silenziose

HPS Killer CREE a LED sono lampade dotate di ventole di raffreddamento super silenziose per una coltivazione eccezionalmente rilassante.

  • Lenti convesse per una maggiore penetrazione

Sui chip COB sono state installate lenti convesse realizzate dall’azienda leader del settore Bayer in Germania per una penetrazione migliorata della luce, capace di raggiungere anche le parti basse della pianta.

  • Angolo di rifrazione di 90°

La presenza sui LED SMD da 3W di lenti con un angolo di rifrazione di 90° permette di limitare al minimo la dispersione della luce della lampada, concentrandola tutta sulla coltivazione stessa.

  • Alimentatori implementati

Gli alimentatori di cui sono dotate le lampade a LED HPS Killer CREE sono a bassa dispersione di energia. Inoltre, la loro composizione con cavi a doppio isolamento li rende ancora più sicuri e affidabili.

  • 3 anni di garanzia

Grande novità in questi modelli di lampade a LED è la presenza di una garanzia di ben 3 anni, al contrario delle precedenti che arrivavano fino a due. A testimonianza della solidità del prodotto.

Canapa legale ma non solo: cosa è possibile coltivare con le lampade HPS Killer CREE a LED

Scegliendo una lampada a LED alto di gamma come HPS Killer CREE le opzioni di coltivazione indoor si fanno davvero infinite. Tutte accomunate dall’assenza di stagionalità e dalla possibilità di ottenere una produzione più ampia rispetto a una piantagione tradizionale, mantenendo intatta la qualità.

La canapa legale è sicuramente il prodotto in cima ai desideri della maggior parte dei grower. Utilizzando questa tecnica è possibile raggiungere anche 5 raccolti in un anno.

È possibile poi raccogliere ortaggi gustosi e sempre amati come pomodori e peperoni, ricchi di minerali e vitamine e indispensabili in una dieta equilibrata.

Mentre un nuovo tipo di coltivazione indoor che piace sempre più è rappresentata dai microgreens, considerati il “cibo del futuro”. Si tratta di piccoli ortaggi che vengono raccolti quando raggiungono la fase più avanzata di maturazione rispetto ai germogli e utilizzati poi in cucina.

piante coltivate con sistemi led growledlamp


HPS Killer CREE LED, illuminazione al top grazie al chip CREE

Se siete coltivatori esperti le lampade HPS Killer CREE vi saprà stupire combinando un design pulito e moderno con un’illuminazione sempre più regolata.

LED top di gamma assicurano prodotti finali di eccellente qualità e spese in bolletta ridotte.

HPS Killer CREE LED sono disponibili in 4 differenti versioni: il modello 6 da 444 Watt, il modello 12 da 888 Watt, il modello 18 da 1332 Watt e il modello 24 da 1776 Watt.